venerdì 22 aprile 2016

Il libro della settimana: È TUTTA VITA

"Alti e bassi, ordine disordine, silenzio rumore, confusione quiete, alla fine è tutta vita."

(È tutta vita, Fabio Volo)

fabiovolo


È uno dei personaggi che più mi piacciono. 
Come speaker, come attore, come scrittore.
Si, parlo di Fabio Volo.
E no, non è strano che chi, come me, ama la letteratura e i grandi classici, non possa affiancare a questi e amare anche letture più leggere, ma con una morale, come i romanzi di Volo.


Li ho letti tutti e devo dire che, se per primo fossi inciampata in "Esco a fare due passi" cioè il suo romanzo d'esordio, probabilmente non gli avrei dato una seconda possibilità.
Ma non è andata così e ne sono contenta.

Per questo oggi vi parlo del suo ultimo romanzo "È tutta vita".
Un libro che si legge in poche ore e che parla di una coppia come tante.
Con dei nomi come tanti: Nicola e Sofia.
Due adulti, che dopo un amore travolgente, si trovano catapultati tra passeggino, pannolini, insonnia e crisi.
La storia di tutti, una storia umana.
Sembra quasi il sequel dei tanto amati protagonisti di "Il giorno in più".
Ma è la storia di molte coppie dopo l'arrivo di un figlio, quando tutto cambia e il mondo inizia a girare intorno a quel fagotto che ti ritrovi tra le braccia e che ha bisogno di tutto il tuo tempo.

Un incipit che ci racconta già molto:
"Per una coppia felice nulla è più pericoloso di un figlio."

Non vi resta che tuffarvi nella lettura e scoprire la storia pagina dopo pagina.
Io l'ho già fatto e Volo non mi ha delusa neanche stavolta.


Nessun commento:

Posta un commento