mercoledì 3 febbraio 2016

La vera storia di LUISA SPAGNOLI!

Reduce dalle due serata mandate in onda da Raiuno in merito alla storia di Luisa Spagnoli, ho deciso fosse il caso di raccontare la storia di questa grande donna a chi, ancora non la conoscesse.

Tutti noi, quando pensiamo a Luisa Spagnoli, pensiamo alla casa di moda che porta il suo nome, ma in pochi sanno che questa DONNA è stata un'imprenditrice con idee nuove e uniche per i suoi anni e che oltre alla maison, è stata soprattutto la creatrice del bacio che noi tutti amiamo e almeno una volta nella vita abbiamo regalato:il bacio perugina.
Si, proprio quel cioccolatino fondente con la nocciolina sulla sommità e la frase avvolta attorno ad esso e tutta da scoprire.


luisa-spagnoli



rai-uno


Nata nel 1877 a Perugia, a soli 21 anni sposa Annibale Spagnoli con cui avrà tre figli.  Insieme a lui rileva una drogherei e ne fa il suo regno. Nel 1907 entra in società con Buitoni e apre una vera e propria fabbrica con 15 dipendenti (tutti uomini). Con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale però le cose cambiano; gli uomini partono per il fronte e le donne prendono il loro posto nell'azienda. È così che la Spagnoli ha l'idea di creare all'interno della stessa fabbrica una piccola città con nursery e asilo, in modo da permettere alle mamme di lavorare e svolgere il loro ruolo di madri insieme introducendo anche il diritto all'allattamento.

L'azienda continua a crescere, gli operai anche, la guerra finisce e la Spagnoli inizia una storia d'amore con Giovanni Buitoni (figlio minore del socio e di 14 anni più giovane di lei). Il marito Annibale decide quindi di lasciare la fabbrica e tornare a vivere con la sorella.

luisa-spagnoli


Tra la fine degli anni '20 e i primi anni '30, l'imprenditrice perugina ha un'altra brillante idea: usare il pelo dei conigli d'angora, tosandoli attraverso una amorevole pettinatura e non uccidendoli, per ricavarne lana per i filati.

Luisa Spagnoli non riuscirà però a vedere il decollo della casa di moda perché morirà di tumore alla gola nel 1935 all'età di 58 anni, a Parigi tra le braccia dell'amato Giovanni.
Sarà il figlio maggiore Mario, a portare avanti le idee della madre.

luisa-spagnoli


Ecco la vera storia di una grande donna. Una donna coraggiosa, ricca di idee. Un'imprenditrice, una delle donne più influenti di quegli anni. Un esempio da seguire. Seguiamolo.


Nessun commento:

Posta un commento