giovedì 12 settembre 2013

Riflessioni di una sera di fine estate!


I lampi che illuminano a giorno,
i tuoni,
la pioggia che scroscia rumorosa,
il divano su cui distendermi in attesa che mia sorella sia pronta,
l'arrivederci di un' estate che ormai ci sta lasciando e il saluto di un autunno che sta per cominciare...
Cosi inizia il viaggio dei miei pensieri.
Giornate che volano, tempo che passa,
ripercorro l'estate e scopro come in soli tre mesi tutto può succedere,
può sembrare che il mondo crolli per poi, poco dopo, ricomporsi esattamente uguale, o quasi...perché nulla resta mai uguale, nulla torna mai uguale.
Perdersi tra le mille foto fatte, ma mai sviluppate e pensare quanto belle siano, quanto magiche siano quelle istantanee che resteranno per sempre uguali, immacolate, identiche; qualsiasi cosa succederà quelle non cambieranno mai...
Vedere le tante risate,
i colori,
l'allegria,
ma anche i momenti no,
il sorriso che sparisce,
le lacrime che scorrono per poi essere asciugate via per finta o per davvero... chi può dirlo?
Serate indimenticabili,
notti passate a ballare,
taxi presi al volo perché chi si prende la responsabilità di guidare?,
la prima presentazione del mio primo libro,
il viaggio che ti fa ritrovare nella tua terra natale e il volo che ti rispedisce tra le braccia degli amici...
Quei rapporti che non si possono spiegare e che rimarranno sempre tali,
il destino ( che poi esiste? ) che ti gioca sempre strani scherzi,
i tramonti,
l'alba,
il mare anche se poco,
il profumo della crema solare,
la salsedine sul corpo,
il sole che scalda,
il vestitino forse troppo corto che con l'aria quasi si alza,
la sensazione di libertà,
e ora?
Ora si torna alla normalità; la routine quotidiana prende il sopravvento e allora studio, lavoro, palestra, aperitivo, uscite non più spensierate...
i vestitini lasciano spazio alle prime giacche,
i sandali agli stivaletti e alle ballerine,
l'armadio perde un po' del suo colore,
le giornate si accorciano,
ma noi non ci fermiamo...
continuiamo a guardare avanti, a vivere il presente e a sognare il futuro...
Non sarà un cambio di stagione ad ostacolarci!
Perché ricordatevi che come dice il grande Liga:
"sono vivo abbastanza
per di qua
comunque vada
sempre sulla mia strada"


 






 

 

 



 





























 







 




4 commenti:

  1. belle riflessioni Sere;) buon weekend!!

    RispondiElimina
  2. Bel post! Molto belle le tue riflessioni e concordo in pieno con l'ultima frase sul distillato della felicità!

    Elena
    http://scorzadilimoneblog.wordpress.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io adoro quella frase...
      grazie!
      un abbraccio

      Elimina